sabato 5 novembre 2016

RECENSIONE Fangirl di Rainbow Rowell

Buon pomeriggio readers! 
Fangirl...Fangirl ovunque! Potevo resistere alla tentazione di leggerlo? - No ovviamente 😆 
Eccovi la recensione, anche se con qualche giorno di ritardo. 

Titolo: Fangirl 
Autore: Rainbow Rowell 
Casa editrice: Piemme
Pagine: 384

Trama

Approdata all’università, dove la sua gemella Wren vuole solo divertirsi tra party, alcool e ragazzi, la timidissima Cath si trova sola per la prima volta e si rinchiude nella sua stanza a scrivere la fan fiction di cui migliaia di fan attendono il seguito. Ma una compagna di stanza scontrosa con un ragazzo carino che le sta sempre intorno, una professoressa di scrittura creativa che pensa che le fan fiction siano solo un plagio e un compagno bellissimo che vuole lavorare con lei, obbligheranno Cath ad affrontare la sua nuova vita.

Perché Fangirl?
Semplice, Cather Cath è una di noi! Ama follemente Simon Snow, ha la camera piena di miniature, tappezzata di poster e ne scrive fan fiction, sul web spopola e alcuni definiscono Carry On un vero proprio seguito dell'amatissima serie.
Nella vita le cose sono un po' diverse, Cath è una ragazza molto timida ed introversa, non ama gli ambienti affollati e alle feste preferisce le sere te tranquille a casa con occhiali, elastico tra i capelli e pc sulle gambe.
Esattamente il contrario della sua gemella Wren, super modaiola e pronta a qualsiasi conoscenza, sempre circondata da ragazzi e amici.


“Quando lei e la sorella si erano divise gli abiti, Wren aveva fatto man bassa di tutti i capi a tema party a casa di un ragazzo e serate fuori. Cath si era beccata tutti i capi a tema tutta la sera sveglia a scrivere o se qui ci verso il tè fa lo stesso.”

Sarà proprio Wren a costringere la sorella ad iscriversi all'università e a trasferirsi al campus...in due edifici diversi! Per Cath, che non ama i cambiamenti, sarà una tortura vivere con Reagan, la sua nuova coinquilina che si porta dietro sempre il suo ragazzo Levi, partecipare alle lezioni e soprattutto al corso di scrittura della professoressa Piper, che le impone di scrivere qualcosa di diverso dalle sue amate fan fiction su Simon e Baz.

Mi sono affezionata a questi personaggi, sarà perché gli impegni mi hanno messa a dura prova e ci ho messo un bel po' per terminare il libro, sarà perché la trama e lo stile lo rendono particolare ma alla fine non volevo separarmi da loro!
Cath non è la classica protagonista dei romanzi, lei è chiara, ironica e sincera, non cerca di piacere a tutti i costi e non si mette al centro dell'attenzione. È una ragazza molto intelligente e creativa, ed è riuscita a dare sfogo a questa creatività creando universi alternativi per i suoi personaggi preferiti.
Cath mi ha ricordato in parte me, e dico in parte perché io non sono affatto timida, sono molto troppo loquace ma i cambiamenti mi turbano sempre un po', anche per me l'università è stata un po' difficile all'inizio e mi sentivo un po' spaesata. 
È davvero difficile non provare empatia per lei, e durante la lettura mi sono ritrovata ad incoraggiarla, se fosse stata reale l'avrei abbracciata come si farebbe con un'amica!
Con il suo modo di essere ha instaurato un legame graduale e profondo con Levi, con il quale è riuscita ad aprirsi e ha condiviso i suoi pensieri.
Oh Levi, sempre sorridente, gentile e adorabile! Levi è il bello di questo romanzo, cò che ti spinge ad andare avanti, è così puccioso che ad ogni suo gesto o parola mi partiva il sospiro sognante come una tipica dodicenne dei miei tempi!


“Sei come una tigre che adora Brahms: finché leggi ti fai accarezzare.”

La parte brutta di questo libro si chiama Wren...e l'ho odiata seriamente.
Capisco che ognuno affronti i problemi diversamente, ma il suo essere indifferente e scostante e i suoi modi un po' canzonatori nei confronti della sorella mi hanno infastidita e nulla è servito a farmela piacere.

Lo stile mi è piaciuto molto, il linguaggio è semplice ma non da ragazzina, la storia non banale. Ho adorato la fan fiction di Magicath e ho apprezzato il colpo di genio di inserirne degli estratti nel romanzo, una sorta di storia nella storia, con personaggi ben delineati e con una trama interessante che mi spinge a volerne sapere di più. 
Datemi Carry on ora!


“E vissero per sempre felici e contenti, o anche solo per sempre insieme, non è un finale scontato» ribatté Wren. «È la cosa più nobile, anzi la più coraggiosa, alla quale due persone possano aspirare”

12 commenti:

  1. Ciao Lucia,
    questo libro sta facendo impazzire tutte e mi sono ormai decisa a leggerlo

    RispondiElimina
  2. Devo assolutamente acquistarlo anch'io *-*

    RispondiElimina
  3. Ciao Lucia, felice ti sia piaciuto!Fangirl è sicuramente uno dei miei libri preferiti della Rowell. Carry On poi è meraviglioso, spero lo portino in Italia perché merita davvero tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Juliette! Non vedo l'ora di leggere Carry On *_* Mi piace molto lo stile della Rowell :-)

      Elimina
  4. Io lo sto finendo Lucia... lo adoro alla follia *_*

    RispondiElimina
  5. Non vedo proprio l'ora di leggerlo *-* spero tanto che si riveli bello come sembra e come tutti dite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piaccia...fammi sapere appena lo termini ^.^

      Elimina
  6. Ciao ho scoperto il tuo blog da poco e già mi piace molto :)), ho adocchiato questo libro da un pò e avevo provato a leggerlo in lingua ma lo avevo messo da parte in ogni caso adesso che è uscito in italiano gli darò un occasione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania! Grazie e benvenuta nel mio piccolo blog :D Questo libro l'ho adorato, te lo stra consiglio *.*

      Elimina

Se ti va lascia un segno del tuo passaggio, mi farebbe piacere sapere cosa pensi! ♥