giovedì 27 ottobre 2016

RECENSIONE 9 Novembre di Colleen Hoover

Buongiorno readers! 
Ho deciso che non posso perdere altro tempo e che devo parlarvi di un romanzo che mi ha tenuta incollata alle sue pagine e al quale ho rivolto ogni mio pensiero durante tutto il giorno!
Ma andiamo per gradi, così capite i motivi di questa mia euforia...eh si, posso dire che OGGI SONO VERAMENTE EUFORICA PERCHÉ COLLEEN HOOVER È TORNATA! 


Titolo: 9 novembre 
Autore: Colleen Hoover 
Casa editrice: Leggereditore
Pagine: 308
Prezzo: 12,67€

È il 9 novembre quando, durante un pranzo con il padre, Fallon incontra Ben per la prima volta. È un giorno speciale per lei, non solo perché sta per trasferirsi da Los Angeles a New York, ma anche perché ricorre l'anniversario dell'evento che ha segnato per sempre la sua vita, il terribile incendio che le ha lasciato cicatrici su gran parte del corpo, impedendole di continuare la sua carriera da attrice. Contro ogni previsione, la conoscenza tra i due si trasforma subito in qualcosa di più, ma Fallon sta per partire e sembra esserci tempo solo per il rimpianto. Come per strappare al destino quell'inevitabile separazione, Ben le promette allora che scriverà un romanzo su di loro, proponendole di ritrovarsi il 9 novembre di ogni anno, fino a che non ne compiranno ventitré. È così che ogni 9 novembre i due protagonisti aggiungono un nuovo capitolo alla loro storia, finché qualcosa non arriva a sconvolgere le loro promesse e a mettere alla prova i loro sentimenti, tra i dubbi di Fallon e le mezze verità di Ben.
Il 9 novembre sarà davvero una data da ricordare! 
Per Fallon questa data vuol dire molto, è la data in cui la sua vita è cambiata, in cui ha rischiato di morire in un incendio che le ha lasciato evidenti cicatrici, sia fuori che dentro. Nel giorno del secondo anniversario Fallon incontra Ben in un ristorante, un perfetto sconosciuto che si fingerà il suo fidanzato e l'aiuterà a prendersi qualche piccola rivincita nei confronti di suo padre, con il quale si bacerà e insieme decideranno di dare un nuovo significato a questa terribile data decidendo di incontrarsi per i prossimi cinque anni solo una volta l'anno, proprio il 9 novembre.
In questi anni dovranno vivere normalmente, fare le proprio esperienze, Fallon dovrà cercare la sua strada a New York e Ben scrivere un libro.


“Non potrai mai trovare te stessa se ti perdi in qualcun altro.”

Noi lettori vivremo solo quegli incontri, sarà solo così che scopriremo cosa accade nelle loro vite e quali cambiamenti vivono nel tempo. 
Il loro sarà un amore graduale, crescerà nonostante la distanza e nessun contatto, ma sarà anche un amore minacciato da alcuni importanti colpi di scena e sconcertanti verità.
E qui devo ammetterlo, mentre leggevo pensavo a quanto fosse sadica la Hoover ma allo stesso tempo pensavo quanto fosse meraviglioso ciò che stavo leggendo. 

Follon e Ben sono due personaggi da adorare, lei nonostante le cicatrici e le insicurezze che l'incidente le ha provocato è una donna con un forte carattere, tenace e spigliata, e sarà proprio questo a far innamorare Ben.
E Ben è...cioè cosa non è Ben! È ironico, intelligente, brillante, dolce e divertente. Un uomo che trasmette sicurezza e che ama in maniera sconvolgente e passionale...e io me ne sono innamorata dalla prima pagina.


“Ora capisco esattamente cosa intendeva quando ha detto di avere difficoltà a controllare l’indignazione in presenza dell’assurdità. Pensa che le mie insicurezze siano assurde, e si è messo in testa di dimostrarmelo.”

Lo stile e la scrittura sono anche in questo romanzo a mio avviso impeccabili, narrato sempre tutto in maniera realistica, a tratti drammatico ma ricco di momenti divertenti, mi sono piaciuti tantissimo i capitoli alternati, perché ho avuto modo di scoprire molto di entrambi, di capire meglio i pensieri e le emozioni di entrambi, mi sono sentita partecipe e non una semplice lettrice. 


“Quando trovi l’amore, lo afferri al volo. Ti ci aggrappi con entrambe le mani e fai tutto ciò che puoi per non lasciarlo andare. Non puoi voltargli le spalle come se niente fosse e pretendere che resti lì ad aspettare il momento in cui sarai pronta.”

E dulcis in fundo, nel romanzo compaiano anche due nostre vecchie conoscenze, Miles e Tate...ovviamente non vi svelo altro.

Grazie a questa storia magica in cui nulla è stato lasciato al caso ma curato in ogni particolare 9 novembre entra ufficialmente tra i miei libri preferiti! 

E ancora una volta, grazie Colleen per avermi fatto sognare...di nuovo.


“Though lovers be lost, love shall not”

8 commenti:

  1. Ciao! :) Complimenti per la recensione! :) So di essere un po' una pecora nera, ma con questa autrice ho un rapporto altalenante e stavo seriamente pensando di smettere di provarci, però questo libro sembra interessante. Magari aspetterò di essere dell'umore super adatto e le darò un'altra occasione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie, è stato davvero difficile trovare le parole, perché questo libro è davvero stupendo *_* Io ti consiglio di darle un'altra possibilità :-)

      Elimina
  2. Questo libro deve assolutamente essere mio al più presto Lucia, ora più che mai <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si Ely, devi averlo e devi leggerlo!

      Elimina
  3. Ciao Lucia,
    eh lo so questo libro è magico. E' davvero stupendo, l'ho letto in lingua e me ne sono innamorata ma ciò non toglie che quanto prima voglia rileggerlo di nuovo in italiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! È davvero un libro magico...*_* Non delude mai la cara Hoover!

      Elimina
  4. Ciao Lucia! Anche a me questo libro è piaciuto, non è uno dei miei preferiti della Hoover ma è una lettura promossa a pieni voti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Io sono ancora agli inizi con i suoi romanzi, ne ho letti giusto un paio ma sono davvero belli, e questo mi è piaciuto molto!

      Elimina

Se ti va lascia un segno del tuo passaggio, mi farebbe piacere sapere cosa pensi! ♥