lunedì 24 ottobre 2016

RECENSIONE Dreamology di Lucy Keating

Rieccomi readers! 
Questa settimana ho avuto un po' di difficoltà a leggere...non so se definirlo blocco del lettore o delirio dovuto alle tante ore di lavoro!
Detto ciò, ho faticato molto per trovate un bel libro da leggere, e alla fine ho optato per Dreamology, eccovi la recensione.

Titolo: Dreamology 
Autrore: Lucy Keating
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 284
Prezzo: 8,40€

Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato parte integrante dei suoi sogni. Insieme hanno girato il mondo, vissuto esperienze straordinarie e si sono innamorati alla follia. Max è il ragazzo perfetto... Peccato che non sia reale. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato Alice. Fin quando entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e... non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei, in carne e ossa. Ben presto però dovrà fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa, di cui Alice non fa parte, nonché una ragazza, Celeste. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?

Alice ha un ragazzo dei sogni, da quando aveva sei anni e sua madre ha abbandonato lei e suo padre per continuare i suoi studi antropologici in Africa, ha iniziato a sognare Max. Lui è il ragazzo perfetto, è sempre presente, sempre pronto a tirarla su di morale e a condurla in posti meravigliosi, come la Thailandia o baciarla sulle nuvole. Ma appena trasferita a Boston si vede spuntare il classe Max, totalmente diverso, molto chiuso, burbero e soprattutto fidanzato.

È un libro che si legge velocemente e anche scritto bene nonostante alcuni errori di traduzione, ma per me è un grossissimo ni.
Cercherò di spiegarvi i motivi.
Mi aspettavo, leggendo la trama, un romanzo romantico con qualche spolverata di fantasy, ma qui di fantasy c'è davvero molto poco.
L'idea è davvero bella, analizzare il mondo dei sogni con due bei personaggi principali, entrambi con una storia importante e dolorosa alle spalle, che si sono supportati fin da bambini, mi incuriosiva l'impatto che hanno avuto con la realtà, perché se nel sogno si conoscono benissimo e riescono a farsi forza a vicenda, nella realtà i loro caratteri si scontrano e si ritrovano a fare i conti con la delusione.

“Tu sei completamente pazza, Alice, e a volte vivi per davvero nel mondo dei sogni. Preferisci le cose strane o abbellite rispetto alla vita di tutti i giorni. Ma questo significa che rendi anche la mia vita più sognante. Più eccitante e piena di cose inaspettate. Quando ci sei tu, la mia vita è sempre luccicante. Non voglio cambiarti. Né voglio fuggire da questa cosa. Voglio farti sentire come mi fai sentire tu.”

Credo che questa idea sia stata realizzata in parte, molti punti sono stati lasciati incompiuti, e alcuni personaggi sono stati abbandonati a loro stessi, mentre altri davvero scontati e ho trovato forzate alcune coppie soprattutto.
Alcuni capitoli erano un po' confusi e leggermente assurdi ( perfino per un romanzo dal tocco fantasy) mentre il finale per i due protagonisti mi è piaciuto, non è stato scontato ed ha risollevato un po' il mio giudizio.

Eccovi spiegati i motivi del mio ni...e voi cosa ne pensate?

16 commenti:

  1. Ciao Lucia! Questo libro ha una trama davvero intrigante, mi ha colpito subito. Mi spiace che anche a te non sia piaciuto completamente perché ho letto altre recensioni non del tutto positive e più o meno per gli stessi tuoi motivi. E questo mi rende indecisa se leggerlo o no, anche se davvero la trama mi piace tanto e vorrei dargli un'opportunità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Io dico che dovesti dargli una possibilità perché i libri suscitano diverse emozioni...e se la trama ti intriga devi farlo! Fammi sapere cosa ne pensi :-)

      Elimina
  2. Ciao! A me è piaciuto molto anche se non mi piacciono gli young adult. Ora l'ho prestato a mia nipote di 13 anni che penso sia dell'età più adatta per apprezzare questo romanzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa! A me è piaciuto in parte e credo che alla tua nipotina piacerà:-)

      Elimina
  3. Ciao Lucia,
    a me è piaciuto molto come ben sai. La tematica dei sogni è stata molto originale e mi è piaciuto come è stata centrata nel libro perchè è il sogno il vero elemento portante di tutta storia e poi in secondo piano va tutto il resto.
    Comprendo però la tua perplessità su altri fattori e mi fa piacere che comunque non l'hai bocciato del tutto.
    Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Sai che leggendo la tua recensione mi ero completamente innamorata e infatti la trama e la tematica principale mi sono piaciuti purtroppo è stato il "contorno" a lasciarmi perplessa e per questo è un ni il mio :-)

      Elimina
  4. Sono un po' indecisa sulla lettura di questo libro, magari lo leggerò più avanti adesso sono più attratta da altri titoli ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualora decidessi di leggerlo fammi sapere cosa ne pensi :-)

      Elimina
  5. Ho sentito pareri molto positivi riguardo questo libro, spero di riuscire a leggerlo presto *^*

    RispondiElimina
  6. Ciao Lucia io l'ho letto la scorsa settimana e fra qualche giorno anche il mio parere sarà online ma ti dico che comunque mi è piaciuto, era forse la lettura di cui avevo bisogno quando ho aperto il libro. Ovviamente non è perfetto neanche secondo me eh.. però l'idea mi è piaciuta <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni libri hanno bisogno di un determinato periodo per essere letti e forse non era quello giusto per me, ma l'idea è davvero molto carina :-) Non vedo l'ora di leggere la tua recensione!

      Elimina
  7. Ciao Lucia!
    Per me il finale è stato un po' frettoloso... Avrei spiegato un po' meglio come sia riuscita la dottoressa a risolvere il problema.
    Per il resto è stata una bella lettura. Scorrevole e piacevole! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Jasmine e infatti questo punto rientra anche tra i miei punti no...però nell'insieme è una lettura carina, diciamo che a me non ha colpito particolarmente :-)

      Elimina
  8. Ciao :) Letto e mi è piaciuto! Certo qualche approfondimento in più sarebbe stato perfetto, però nel complesso posso ritenermi soddisfatta. Non un premio Nobel, ma piacevole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Hai ragione, infatti non posso dire che non mi sia piaciuto ma su alcuni punti avrei preferito qualcosa in più :-)

      Elimina

Se ti va lascia un segno del tuo passaggio, mi farebbe piacere sapere cosa pensi! ♥