giovedì 10 novembre 2016

RECENSIONE È solo una storia d'amore di Anna Premoli

Buonasera readers! 
Qualche tempo fa una mia amica, sapendo della mia ossessione per i libri, mi chiese un consiglio riguardo un libro divertente, romantico ma non sdolcinato e risposi in maniera quasi automatica - ovvio, leggi un libro di Anna Premoli! Ovviamente la mia amica ne è rimasta entusiasta e li ha letti praticamente tutti XD 
Per questa ragione sono impazzita quando ho visto il suo nuovo romanzo... doveva essere mio!

Titolo: È solo una storia d'amore 
Autore: Anna Premoli 
Casa editrice: Newton Compton Editori 
Pagine: 314

Trama
Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto verso il sole e il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo che quello fosse solo l'inizio di una luminosa e duratura carriera. Peccato che le cose non stiano andando proprio così: il suo primo libro è rimasto l'unico, l'agente letterario e l'editore gli stanno con il fiato sul collo perché consegni il secondo, per il quale ha già incassato un lauto anticipo. Un romanzo che Aidan proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, in cerca di ispirazione prova a rientrare nella sua città natale, là dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurei, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, "rosa": un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. E chiunque al giorno d'oggi è capace di scrivere una banale storia d'amore... O no?

Aidan è un ex giornalista che con il suo romanzo di esordio ha vinto il Pulitzer, un uomo intelligente ma pieno di se e arrogante e quella che sembrava una carriera in ascesa si è in realtà bloccata, il libro è rimasto l'unico e non riesce a scrivere nulla di nuovo.
Laurel è una scrittrice di romanzi rosa molto affermata grazie ai suoi dodici libri pubblicati, nonostante sia in realtà non molto romantica e abbastanza pratica.
L'avversione di Aiden nei confronti del genere rosa lo metterà in una situazione quasi comica e durante un'intervista, in cui offende senza mezzi termini il genere rosa, si ritrova ad accettare la sfida di poter scrivere senza problemi un romanzo d'amore.
Questa sfida causerà non pochi problemi a Laurel in quanto Aidan si renderà conto di riuscire a scrivere senza blocchi solo quando è in sua compagnia, imponendole così la sua ingombrante presenza.

Con questo nuovo romanzo la Premoli si toglie un nel po' di sassolini dalle scarpe, una critica nei confronti dei molti pregiudizi che circolano a riguardo degli scrittori dei romanzi cosiddetti rosa e di chi li acquista. Spesso si giudica un romanzo dalla copertina oppure dal genere che gli viene attribuito ma quante volte possiamo dire che questi giudizi siano fondati? 

La cara Premoli rappresenta anche un po' tutte noi amanti del genere, che spesso ci sentiamo dire di essere delle superficiali sognatrici troppo zuccherose. Bene, con questo nuovo romanzo ci mostra che non sempre le scrittrici viaggiano su una nuvola rosa tre metri sopra il cielo e che chi legge non necessariamente è insoddisfatto del proprio modo di essere.


“Quello che la gente spesso non capisce è che la magia del rosa non sta tanto nella capacità di predire chi si innamorerà di chi – non scriviamo mica gialli – ma nella bellezza di un percorso condiviso. Tutte le volte che due persone si innamorano accade qualcosa di magico. È come se qualcuno dall’alto spruzzasse un po’ di polvere. E toh… ecco il miracolo!”

I personaggi sono uno dei punti di forza di questo romanzo, Aidan è un portento! I suoi modi di fare, la sua arroganza e i suoi pregiudizi anziché darmi sui nervi mi hanno fatta ridere fino alle lacrime! Con lui non c'è davvero limite al peggio, è invadente e da libero sfogo ai suoi pensieri senza mezze misure, avete presente la gocciolina che appare ai personaggi dei cartoni animati? Ecco, quella gocciolina mi tenuto compagnia per tutta la durata lettura!


“Laurel, posto che hai tutta la mia approvazione se decidi di sbatterlo fuori e di non vederlo mai più, non ti soffocherà nel sonno. È un coglione, un egocentrico del cavolo, ma è innocuo. Certo, non posso garantire che a lungo andare a te non venga voglia di farlo fuori…”

Laurel è invece una donna disincantata che vive la vita in maniera controllata e programmata, e in fondo Aidan con i suoi irriverenti modi di fare l'ha aiutata ad aprire gli occhi e a conoscere meglio se stessa.

“Chi scrive storie d’amore ha il grande privilegio di poter continuare a sognare senza sentirsi in colpa: è concreto quando vive, sognatore quando immagina.”

Un'altra chicca del romanzo sono le amiche di Laurel, sono davvero fantastiche e super divertenti, nelle parti in cui sono presenti il divertimento sale alle stelle e non si può dire di non voler avere delle amiche così!


“Vi siete fatte tutte un’idea molto sbagliata sul nostro conto», pronuncia Laurel tra i denti.
«Ah no cara. È tu che non hai ancora capito come va a finire qui…», le ribatte facendole l’occhiolino.”

Adoro ormai la narrazione con il doppio punto di vista, il motivo per cui adoro Aidan è aver capito bene il suo personaggio, un uomo apparentemente forte e sicuro di se ma con una grande insicurezza di fondo. Grazie a questa tipologia di narrazione l'ho sentito molto più umano rispetto i personaggi maschili rappresentati solitamente nei suoi romanzi.

Ho terminato la lettura con un gran sorriso stampato in faccia e con la consapevolezza che È solo una storia d'amore è una piacevole conferma 😘

6 commenti:

  1. Ciao Lucia, questo è uno dei romanzi che ho intenzione di leggere, anche perchè parla di scrittura e romanzi rosa: bella recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ariel :-) Sono curiosa di sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  2. Ciao Lucia,
    felice che la Premoli abbia conquistato anche te, a me piace tantissimo e se non hai ancora letto altro di suo ti consiglio Un giorno perfetto per innamorarsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Adoro la Premoli, di suo ho letto Ti prego lasciati odiare, Come inciampare nel principe azzurro e L'amore non è una cosa semplice mentre Un giorno perfetto per innamorarsi è in WL *_* Ma se me lo consigli cercherò di recuperarlo al più presto, grazie :D

      Elimina
  3. Ciao Lucia! Amo quest'autrice e anche questa volta non mi ha delusa, si è addentrata in un nuovo campo con i suoi personaggi e ho trovato la scelta fantastica. Non vedo l'ora di leggere i suoi prossimi libri *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jess! Anche io l'adoro e adoro i suoi personaggi ^.^

      Elimina

Se ti va lascia un segno del tuo passaggio, mi farebbe piacere sapere cosa pensi! ♥