giovedì 1 dicembre 2016

RECENSIONE I nostri cuori chimici di Krystal Sutherland

Buongiorno readers!
Oggi sono veramente euforica contenta perché il mio piccolo blog ha raggiunto i 💯 follower...cosa posso dirvi? GRAZIE 😍
Ed ora voglio parlarvi di un libro finito nella mia WL ancora prima di uscire! Ne sono stata subito attratta e l'ho iniziato senza pensarci due volte.
Come via ho già anticipato nel www, questo libro mi ha praticamente sconvolta ed è stata una scoperta inaspettata.


I nostri cuori chimici 
di Krystal Sutherland
Casa editrice Rizzoli 
Genere Young Adult 

Trama
Henry Page ha 17 anni e non si è mai innamorato. Paradossalmente, la colpa è del suo inguaribile romantici­smo: Henry è da sempre così aggrappa­ to al sogno del Grande Amore da non aver lasciato spazio alle cotte che da anni elettrizzano le vite dei suoi amici. Non è una scena da film nemmeno il primo incontro con Grace Town: Grace cammina con il bastone, porta vesti­ ti da ragazzo troppo grandi per lei, ha sempre lo sguardo basso. Complice il giornale della scuola, Henry se la ritro­ va vicina di scrivania, e presto preci­ pita nella rete gravitazionale di Grace, che più conosce, e più diventa un mi­ stero. Grace ha ovviamente qualcosa di spezzato e questo non fa che attira­ re Henry, convinto di poterle ridona­ re quel sorriso che fino a pochi mesi prima la accompagnava ovunque. Ma forse il Grande Amore è più amaro di quanto i romantici credano.

“T’amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l’ombra e l’anima.”
Non t'amo, Pablo Neruda

Henry ha diciassette anni e non si è mai innamorato, non ha mai avuto una ragazza e trascorre le sue giornate nel suo seminterrato "bunker" in compagnia dei suoi migliori amici Lola e Murray. 
L'ultimo anno delle scuole superiori per lui non è una preoccupazione, i suoi genitori sono fantastici, ha la media dei voti molto alta e sarà finalmente direttore del giornale della scuola. Ma il primo giorno di scuola conosce Grace, con la quale dovrà fare coppia nella direzione del giornale e le cose cambieranno decisamente.
Grace veste con abiti molto più grandi di lei, è sempre in disordine e cammina aiutandosi con un bastone. 
Tutto questo dovrebbe far allontanare i ragazzi, ma per Henry è diverso, lui si sente fortemente attratto da questa ragazza misteriosa e trasandata e non riesce a starle lontano.

Il loro rapporto non sarà affatto semplice, Grace non è la classica liceale che vuole attirare l'attenzione comportandosi in maniera "stramba", Grace ha vissuto una situazione difficile che l'ha danneggiata e resa una ragazza completamente diversa rispetto al passato.
La loro storia sarà un continuo incontrarsi e scontrarsi, tutto sembra dividerli ma la chimica tende sempre a riavvicinarli. Henry vorrebbe aiutarla a rinascere ma le ferite di Grace sono troppo profonde ed ogni tentativo di regalarle felicità causa dolorose conseguenze.


“Ti hanno corrotto con questa stronzata che “l’amore è pazienza, l’amore è gentilezza” fin da quando eri piccolo. Ma l’amore è scienza. Voglio dire, si tratta solo di una reazione chimica nel cervello. A volte la reazione dura una vita, ripetendosi costantemente. Altre no. Altre si trasforma in una supernova e inizia a spegnersi. Siamo solo dei cuori chimici.”

Henry è un ragazzo dolcissimo e adorabile, la sua forza è la sua ingenuità e il suo essere un po' strambo, ed è impossibile non provare tenerezza. I suoi diciassette anni, il suo essere sognatore e quel suo modo di vivere l'amore in maniera così totale e a volte distruttiva mi hanno conquistata - anche se, in alcuni momenti avrei voluto dargli  uno scossone!


“In pratica è l’antica arte giapponese con cui si riparano gli oggetti in ceramica saldandoli con l’oro. Si riattaccano insieme i pezzi e una volta finito l’oggetto è ricoperto di venature d’oro. Lo fanno perché credono che alcune cose siano più belle quando hanno un'imperfezione”

Grace è invece un personaggio davvero particolare, inizialmente è stata difficile da capire, e soprattutto difficile da amare. Soltanto andando avanti con la lettura ho capito quanta sofferenza e quanta forza avesse.


“Quando alzo gli occhi verso il cielo notturno, mi ricordo di non essere altro che cenere di stelle morte da tempo. Un essere umano è una collezione di atomi che si riunisce in uno schema ordinato per un breve periodo di tempo e poi si separa di nuovo. Il mio essere tanto piccola mi conforta.”

Il libro è narrato in prima persona da Henry, scritto molto bene e ricco di dettagli, alcune parti un po' lunghette ma non noiose, degni di nota i dialoghi tra i due protagonisti.
Ultimo e non meno importante punto a favore del romanzo è il finale, credo sia stata la scelta migliore, assolutamente coraggiosa e coerente con il racconto di Henry.


Buon proseguimento,
Lucia 😘

11 commenti:

  1. Ciao Lucia.
    Complimenti per il traguardo raggiunto!
    Questo libro mi incuriosisce parecchio e sto trovando molte recensioni positive, l'ho già in lista e spero di leggerlo presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Grazie ❤️ Fammi sapere cosa ne pensi, sono curiosa di conoscere il tuo giudizio :-)

      Elimina
  2. Complimenti per aver raggiunto i 100 followers!!!!
    Questo libro è in wishlist, ho già letto altre recensioni positive che non vedo l'ora di leggerlo anche io!

    RispondiElimina
  3. Ciao, Lucia! Questo è un libro su cui sono molto indecisa, però grazie alla tua recensione ora sono più convinta di volerlo leggere =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un libro particolare ma molto toccante, spero ti piaccia :-)

      Elimina
  4. E' finito immediatamente in TBR anche se la trama non mi convince al 100%...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa per me, ma alla fine merita davvero di essere letto :-)

      Elimina
  5. Cercavo da un po' una recensione di questo romanzo e sono contenta di averla trovata. Mi incuriosisce tantissimo e lo prenderò sicuramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti convinta :-) Fammi sapere cosa ne pensi XD

      Elimina
  6. Ma che bello! Mi attira un sacco per via della copertina ma dopo aver letto la tua recensione mi intriga anche la trama :)

    RispondiElimina

Se ti va lascia un segno del tuo passaggio, mi farebbe piacere sapere cosa pensi! ♥